Parigi: architettura sostenibile con abitazioni a forma di uovo

Verrà messo in atto nella capitale francese un progetto di architettura sostenibile che prevederà la costruzione di case a forma di uovo che saranno sospese in aria.

Verrà messo in atto nella capitale francese un progetto di architettura sostenibile che prevederà la costruzione di case a forma di uovo che saranno sospese in aria.

“New Paris Air”, o “L’air de Paris Nouveau”, è il nome del progetto che arricchirà la città di Parigi con grandi costruzioni a forma di “uovo” sospese in aria. Nello specifico, si tratta di costruzioni in metallo che verranno installate nella zona di Ternes-Villiers della capitale francese, nel 17° arrondissement.

Il progetto trae ispirazione dallo studio di architettura Planning Korea di Seoul disegnato e arredato dall’architetto Vincent Callebaut. L’obiettivo è quello di rendere Parigi una città all’avanguardia e sostenibile, dotandola di grandissime strutture metalliche dal design molto particolare, che potranno essere adibite ad uffici, abitazioni, alberghi, ed esercizi commerciali e che sorgeranno in un’area di circa 3.891 metri quadrati.

Le case a forma di palloncino o di uovo saranno “sospese” in aria mediante delle strutture metalliche simili a giganteschi steli e saranno accessibili attraversando ponti al coperto e percorsi interni. Gli edifici saranno inoltre costruiti con lo scopo di diminuire notevolmente le emissioni di gas serra entro il 2050.

In merito al progetto, gli architetti hanno affermato: “Il concept di New Paris Air non segue le forme e il contesto di un tipico edificio. Collegati direttamente e indirettamente l’un l’altro, questi spazi galleggianti nell’aria hanno struttura organica unica, non perdendo di vista l’individualità e la connettività allo stesso tempo”.

L’iniziativa è candidata al progetto “Reinvent Paris”, che raccoglie le idee migliori volte migliorare la città in ben 23 diverse zone. Ovviamente, la condicio sine qua non è che i progetti siano sostenibili e che contribuiscano al risparmio energetico. Chissà se l’Italia seguirà presto il progetto parigino!

You may also like...

Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per non perdere le news di Nonsoloambiente!